Ogni volta che ho fatto un viaggio, che ho usato per il confezionamento di tutti i miei documenti più importanti e possedimenti nel mio caso violino. Wallet, il passaporto, le chiavi, i travellers 'cheque, occhiali da sole, musica, telefono, ogni ultima cosa fondamentale che potevo stipare in ci sarebbe andato.
Amici usati per mettere in discussione questa pratica, sottolineando che se avessi mai perso il mio violino, mi piacerebbe molto essere un torrente.
Mentre che era certamente molto vero, ho pensato che era praticamente avvitato se ho perso il mio violino in ogni caso, e l'ho trovato molto più facile mettere a fuoco tutte le mie energie a mantenere quella super sicuro possesso importante, piuttosto che dividere la mia attenzione dieci modi diversi per per tenere traccia delle dieci cose diverse importanti in dieci luoghi diversi.
Contrasto che, con mia moglie, che è stato misplacing gli occhiali da sole per tutto il tempo che ho conosciuto lei (e c'era anche quella volta che accidentalmente lavata suoi occhiali da sole nel gabinetto). Certo, è carino e accattivante e tutto, ma con l'attenzione costantemente divisa tra tenere traccia del suo portafoglio, telefono, chiavi, e occhiali da sole, gli occhiali da sole inevitabilmente deriva ai margini della sua capacità di attenzione, e rimanere indietro nei luoghi più casuali.
Che cosa ha a che fare con risultati migliori sotto pressione?
Continua a leggere ... prometto che tirare tutti insieme alla fine.
Borseggiatori rubare più il portafoglio
Maghi, illusionisti, e la destrezza di mano artisti sono ben consapevoli dei limiti della nostra capacità di attenzione, e hanno imparato l'arte di rubare la nostra attenzione.
Guarda il video del maestro pickpocket Apollo Robbins. Voi sapete in anticipo che sta per essere rubato alcuni oggetti, ma è ancora una sfida per tenere traccia di tutto ciò nel suo divenire.
Allora, come si fa? Hai preso tutto? (Se hai trovato interessante questo, guarda il video messo fuori da The New Yorker in cui Apollo rivela di più su come si manipola l'attenzione, e leggere affascinante profilo di Apollo,. E guardare un ultimo video divertente di Apollo a lavoro)
Si sapeva che cosa stava per succedere, ma è successo tutto troppo in fretta, e non c'era troppo da prestare attenzione, giusto?
Abbiamo lo stesso problema sul palco quando la posta in gioco è alta.
Siamo in grado di giocare con più sfere solo così tanti in un momento
In una alta pressione prestazioni o audizione, ci sono decine, se non centinaia di cose che si contendono la nostra attenzione - la maggior parte delle quali non stanno andando per aiutarci giocare meglio. I nervi e nervosismo ci sentiamo. Il nuovo ambiente che trovi Le altre persone intorno a noi, il nostro dubbio e le sue paure, l'acustica, la temperatura della sala, la necessità di prua, sorriso, e mantenere un linguaggio positivo del corpo - la lista è infinita. Con così tante cose intorno a noi, è facile da ottenere frazzled, di sentirsi dispersi, e sopraffatti da tutto questo.
Da un lato, questo è quello che prove generali adeguati e la preparazione è per. Ma anche con tutta la preparazione del mondo, non è necessariamente il caso che, naturalmente, mantenere la nostra attenzione su ciò che è più importante.
Se vogliamo essere certi di rimanere concentrati sui fattori più impattanti, attività rilevanti, e per migliorare le prestazioni, dobbiamo prendere un po 'di tempo per capire ciò che questi potrebbe essere in anticipo.
Agire: creare un cue prestazioni
Ripensate alle vostre migliori prestazioni e quelle volte in cui si è giocato al meglio. Quali fattori sono comuni a ciascuno di tali occasioni - come nel caso, che cosa vi ricordate come gli ingredienti più importanti che hanno portato al grande prestazione? Che cosa stavi pensando? Concentrandosi su? Fare fisicamente?
Per me, la chiave è stata semplicemente ricordando di mantenere le dita nella luce sinistra, e di rimanere nel momento cantando o plasmare attivamente la linea nella mia testa. Quindi il mio spunto prestazioni sarebbe stato "dita di luce, cantate".
Ho un amico e collega, che è venuto a capire che lei gioca la sua migliore quando lei confida il suo organismo a produrre ciò che sente nella sua testa. Oppure, come dice lei, quando lei "porta con le orecchie" e si fida di se stessa. Così il suo spunto prestazioni potrebbe essere qualcosa del tipo "testa con le orecchie, fiducia in voi stessi."
Supposto che abbiate messo nel lavoro in sala prove, e hai lavorato gli intricati dettagli, sfumature, e le complessità tecniche del repertorio si sta giocando, si è guadagnato il diritto di mantenere le cose semplici, lasciarsi andare, e fiducia il vostro corpo a produrre naturalmente ciò che hai insegnato a farlo attraverso tutte quelle ore in sala prove.
La semplicità può essere spaventoso in un primo momento, ma con un po 'di pratica e sperimentazione, non può mai voler tornare alle vie Micromanaging.

I maghi e gli illusionisti sono ben consapevoli dei limiti della nostra capacità di attenzione, e hanno imparato l'arte di direzionarla a loro piacimento, specialmente quando ci sono troppe cose da tenere sotto controllo contemporaneamente.
Abbiamo lo stesso problema sul palco quando la posta in gioco è alta.
In una prestazione ad alta pressione o un'audizione, ci sono decine, se non centinaia di cose che si contendono la nostra attenzione - la maggior parte delle quali non contribuiscono a farci suonare meglio.

Il nuovo ambiente, le altre persone intorno a noi, i nostri dubbi e paure, l'acustica, la temperatura della sala - la lista è infinita. Con così tante cose intorno a noi, è facile sentirsi dispersi e sopraffatti.
Da un lato, questo è il motivo per cui ci prepariamo puntualmente. Ma anche con tutta la preparazione del mondo, non è automatico saper mantenere la nostra attenzione su ciò che è più importante.
Se vogliamo essere certi di rimanere concentrati sui fattori più impattanti e sulle attività più rilevanti, per migliorare quindi le prestazioni, dobbiamo prendere un po 'di tempo per capire quali siano questi fattori.

AZIONE: creare una procedura da prestazione

Ripensate alle vostre migliori prestazioni e quelle volte in cui avete suonato al meglio. Quali fattori sono comuni a ciascuna di tali occasioni - quali sono stati gli ingredienti più importanti che hanno portato al grande successo? Che cosa stavi pensando? Su cosa eri concentrato? Cosa hai fatto dal punto di vista fisico?


Per me, la chiave è stata molte volte semplicemente respirare profondamente, immaginare il suono della frase completa, cantare ogni nota con emozione. Riassumendo: "Respira, immagina, canta". Per altri il riassunto può essere: "ascolta, credi in te". Oppure "risuona, lascia andare".

Dopo tutto il complesso lavoro di studio, i dettagli, la tecnica, abbiamo "acquisito il diritto" di rendere le cose semplici, di lasciarci andare, e avere fiducia nel nostro corpo a lasciargli produrre naturalmente ciò che gli abbiamo pazientemente insegnato.


La semplicità può essere spaventosa in un primo momento, ma con un po 'di pratica e sperimentazione, sarà impossibile tornare al disastroso controllo dei micro-dettagli.

Comments

November 01, 2014 @05:46 pm - Andrea Terzi
Grazie mille, consigli utilissimi, è sempre stato un mio problema l'ansia da palcoscenico, ho sperimentato questi suggerimenti e hanno funzionato, grazie ancora
March 07, 2013 @03:32 pm - D.Fornaro
Niente di più vero!!! Suonare bene non è solo preparazione strumentale, ma soprattutto mentale!!! Chi ci riesce è veramente in gamba!
March 07, 2013 @01:28 pm - Minnillu
RESPIRA, IMMAGINA, EMOZIONA!! :-)
March 07, 2013 @12:27 am - Sabatini Riccardo
grande Marco,come solito,consigli utililissimi!
  • Leave a comment:

  •